Frasi per la festa delle donne

L’ 8 marzo si festeggia la famosa festa delle donne. Per molti questa festa non dovrebbe essere festeggiata, sostenendo giustamente che la donna non deve mica essere festeggiata solo un giorno l’anno, mentre c’è una bella percentuale che considera la festa delle donne l’8 marzo un’occasione per uscire con le amiche e organizzare serate per sole donne dove concedersi qualche frivolezza che negli altri giorni “probabilmente” non potrebbe fare.

Frasi festa delle donne

frasi festa della donna

frasi 8 marzo

Ci sono tantissimi pareri contrari riguardo la storia di questa festa. Colpevole sicuramente la cronaca che ci affligge sempre più spesso con notizie di violenza sulle donne 

Ma vediamo insieme cosa ha scaturito davvero questa festa e che cosa si dovrebbe cercare di ricordare davvero durante questo giorno. Nella storia molte donne hanno manifestato e lottato per rivendicare i diritti delle donne, per arrivare alle eguaglianze che possiamo riscontrare in parte ai giorni d’oggi.

Tanti sono gli avvenimenti che nel ‘900 che possiamo ricordare che hanno viste protagoniste le donne, come il congresso tenutosi a Stoccarda nel 1907 dove si discusse del voto alle donne.  Successivamente a questa data, l’8 marzo del 1917 le donne manifestarono per chiedere la fine della guerra  e da questo avvenimento fu stabilito che l’8 marzo fosse la Giornata internazionale dell’operaia. Negli anni successivi il Movimento per rivendicazione dei diritti delle donne continuò a espandersi e a Roma nel 1944 fu stabilito di celebrare la Giornata della donna l’8 marzo. In questo periodo il fiore più diffuso era la mimosa , un fiore di stagione e poco costoso e divenne il simbolo di questa festa.

Tuttavia fu soltanto nel 1972 che in Italia si può notare un vero Movimento femminista, quando l’8 marzo nella Piazza Campo de Fiori di Roma si svolse una manifestazione della festa della donna dove venne chiesto anche la legalizzazione dell’aborto. Ai giorni d’oggi la festa della donna ha perso molto il suo valore iniziale, ma sarebbe bene ricordare che molte donne hanno lottato per arrivare ad avere i diritti che abbiamo oggi, e sarebbe davvero un peccato rovinare la figura della donna mostrandosi al mondo come una persona che ha un solo giorno libero all’anno per poter giustificare la sua indipendenza e il suo “divertimento”. Qui di seguito, una scarrellata di frasi per la festa della donna da dedicare l’ 8 marzo a tutte quelle donne che dimostrano ogni giorno di saper cosa significa il rispetto per se stesse!

leggi anche frasi sulle donne

Festa delle donne frasi

Misteriosa come la donna è l’origine della festa della donna. Generalmente si fa risalire l’origine al grave incendio avvenuto nel 1911 a New York, in una fabbrica dove morirono 146 donne in prevalenza immigrate dall’Europa. Le femministe francesi degli anni Cinquanta, dicono che la giornata della donna è stata scelta per commemorare il 50° anniversario di uno sciopero di lavoratrici tessili, brutalmente represso a New York l’ 8 marzo del 1857. Chi invece ricorda la rivolta pacifista delle operaie di Pietrogrado, l’ 8 marzo 1917. Chi, come il bollettino del Pci del 1949 celebra l’ 8 marzo 1848, quando le donne di New York scesero in piazza per avere i diritti politici. Chi ricorda un fantomatico incendio a Boston nel 1898. Col risultato che alla fine, a forza di passaparola e di equivoci, non si conosce la vera origine di questa festa.
(Fragmentarius)

La mimosa appare a fine febbraio, anche se già si annuncia a gennaio e a marzo resiste. E’ un fiore luminoso. Sembra la risata di una stella che si è sbriciolata in migliaia di frammenti gialli, tondi e delicati.
(Fabrizio Caramagna)

Alle donne che non cercano di somigliare agli uomini e che conservano sensibilità, grazia e femminilità anche sul ponte di comando. Auguri.
(Selvaggia Lucarelli)

Le donne sono come le stelle, per quanto tu possa chiudere gli occhi loro ti illumineranno sempre! Auguri a tutte le donne.

Frasi per la Festa della donna

frasi festa donnaNoi donne rappresentiamo il 50% della popolazione e le madri dell’altro 50%. Cari uomini, guardatevi intorno: ci sono donne dappertutto. Avete veramente bisogno dell’8 Marzo per ricordarvi che le donne esistono?
(Lucina Di Meco)

Mille auguri per la festa della donna, allegri, colorati, accesi e tanti come i gialli fiori profumati di questo bellissimo ramo di mimosa!

Donna è ridere e piangere allo stesso tempo, è amare come solo una donna può fare. Donna è oggi, domani e sempre!! Auguri a tutte le donne!

Sto fatto che dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna mi sembra una gran cretinata. E’ la solita storia che puzza di mancia, di gratifica natalizia, di carità, di bel gesto nei confronti di noi donne, esseri inferiori. Io mi sono rotta leggermente le palle. E dietro una grande donna c’è sempre chi o cosa? Solo se stessa, temo.
(Mina)

Chi dice donna, dice danno ed è vero:
danno la vita,
danno la speranza
danno il coraggio
danno se stesse per amore.
Auguri a tutte le donne!

Frasi Festa delle donne 8 marzo

auguri donne Tanti auguri… alle creature più complicate e meravigliose del creato!

Noi donne rappresentiamo il 50% della popolazione e siamo le madri dell’altro 50%. Cari uomini, guardatevi intorno: ci sono donne dappertutto. Avete veramente bisogno dell’8 Marzo per ricordarvi che le donne esistono?
(Lucina Di Meco)

Tanti auguri ad una donna che sa essere femminile e determinata, dolce e coraggiosa, sognatrice e pratica… fantastica ogni giorno dell’anno!

Più che l’8marzo, andrebbe festeggiato il giorno in cui gli uomini smetteranno di credere a quella storiella della costola di Adamo.

Mimose per te. Nascono nella fredda stagione. Fioriscono al primo tepore del sole. Resistono alle bufere ed al freddo. Un ramoscello di soffici e delicati fiori in onore della tua festa, o donna.
(Saverio Ferrara)

Frasi 8 marzo

8 Marzo. Uomini, oltre alle mimose portate anche il rispetto.
(Giuseppe Donadei)

Dobbiamo fare attenzione in questa epoca di femminismo radicale a non dar rilievo a una parità dei sessi che conduca le donne a imitare gli uomini per dimostrare la propria uguaglianza. Essere pari non significa essere identici.
(Eva Burrows)